Crea sito

Studente diabetico espulso da UniversitÓ di Zhang Xi

 

Una ex matricola presso l'universitÓ di Jinan, nella Cina orientale provincia dello Shandong non pensava di diventare il punto focale dei media locali. Recentemente Ŕ stato intervistato ed il video postato su internet suscitando il disappunto dei navigatori.

Originario di un villaggio della Cina centrale, provincia di Hubei, il giovane uomo di nome Yang sarebbe stato espulso dall'UniversitÓ di medicina tradizionale cinese dello Shandong perchŔ malato di diabete. Yang, malato da quattro anni riferisce di non aver mai saltato alcuna classe o lezione, grazie ad un buon trattamento medico.

"Ho terminato con successo anche il servizio militare,prima di iniziare gli studi universitari".

Il giovane ammette di non aver comunicato il suo stato di salute all'universitÓ per evitare di essere trattato diversamente dagli altri studenti.

Tuttavia, dopo mesi di studio, il suo tutore scoprendo il suo segreto avverte la direzione dell'universitÓ. Lunedý scorso riceve la notizia di una sua possibile espulsione dall'ateneo e si rivolge online su un forum universitario per cercare un aiuto. Due giorni dopo,sempre online, scrive che il suo tutore  gli ha recapitato la decisione di espulsione da parte dell'universitÓ, ma si Ŕ rifiutato di firmarla.

Il giovane, disperato, si appella allora ad una televisione locale accettando di parlare della propria storia ed esibendo documenti inequivocabili.

La notifica dell'universitÓ riporta il regolamento varato nell'anno 2003 dal Ministero dell'Istruzione, che afferma che le persone portatrici di gravi malattie, incluso il diabete, non possano essere accettati nelle universitÓ del paese.

Intervistato, il rettore dell'universitÓ dello Shandong dice di non poter fare nulla per il giovane, nulla per modificare la decisione, se non chiedergli di lasciare volontariamente l'universitÓ. Sottolinea inoltre che tutti gli studenti non aventi requisiti richiesti sono stati allontanati.

"Ammesso si possa firmare una clausola di esenzione nei suoi confronti, essa non sarÓ riconosciuta dal tribunale. Nessuno sa se un paziente con tale malattia cronica sia in grado di terminare gli studi. Non possiamo assumerci questa responsabilitÓ".

Il giovane resta impaziente nel riprendere gli studi, chiedendosi se , iscrivendosi in un'altra universitÓ del paese, riceverÓ lo stesso trattamento.

Nel 2006 il ministero dell'interno cinese ha ampliato i criteri di reclutamento universitario, dichiarando che gli studenti non aventi malattie infettive, spirituali, del cuore o del sangue ed aventi la capacitÓ di prendersi cura di se stessi, sono ben accetti dalle universitÓ del paese.

30novembre2007

Chinadaily.com.cn

 

 

 

HomeCina foto
Notizie MondoAsia foto
Notizie ItaliaCina meteo
Notizie CinaDice il saggio