Crea sito

banco fotografico banner Vietnam

Banco Fotografico & Asiaspirit.it

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aeroporto di Pechino mira ad abbassare i prezzi

 

Beijing - I prezzi di TUTTI i prodotti venduti nel Beijing Capital International Airport verranno ridotti in media dal 25% al 30% entro la fine del mese di dicembre. Lo rende noto un dirigente commerciale della società aeroportuale.

L'obiettivo è quello di portare i prezzi della struttura in linea con quelli praticati dai penti vendita al dettaglio cittadini, molto più bassi ed a buon mercato.

Il Beijing Airport Trading Development Co Ltd ha elaborato in Agosto un piano per ridurre i prezzi di circa 8600 articoli venduti all'interno dei due principali terminali aeroportuali, il Terminal 1 e 2, portandoli a livello dei grandi magazzini e supermercati della città. Dal 16 settembre la società ha ridotto il prezzo di un centinaio di articoli, tra cui liquori nazionali e d'importazione, tabacchi, vestiario, giocattoli e prodotti cosmetici.

La maggior parte dei prezzi è stata ridotta fino del 40%.

Una bottiglia di tè verde ora è venduta a circa 3.5 yuan (0.5 dollari), prezzo quasi identico a quello dei negozi. Una confezione di arrosto d'Anatra intorno ai 70 yuan, rispetto ai 98 del passato.

Il numero dei clienti è aumentato del 6% da quando vi è stato il ribasso dei prezzi. Il ribasso su di essi continua, dato che tutti gli articoli esposti dovranno equipararsi il più possibile a quelli normalmente praticati in città.

I prezzi del Terminale 3 devono essere ancora monitorati, quando quella parte di aeroporto inizierà a funzionare, prima delle olimpiadi.

Gli alti prezzi praticati dall'aeroporto furono la causa di numerose lamentele di passeggeri.

Un esempio per tutto: una tazza di caffè che ora costa circa 20 yuan, prima del ribasso mi veniva a costare 88 yuan.

 

12 dicembre (Xinhua)

 

All Content © 2007 Created by Bribri