Crea sito
  
Home
Notizie Mondo
Notizie Italia
Notizie Cina
Mappe Cina
Meteo Cina
Cina foto
Asia foto
Dice il saggio

 

 

La Cina aumenta le imposte sulle automobili di grossa cilindrata per ridurre le emissioni di inquinanti

 

Pechino, 13 Agosto 2008Il Governo cinese sta aumentando le imposte sulla vendita di automobili di grossa cilindrata , riducendo la tassazione su quelle di piccole dimensioni, nel tentativo di frenare il consumo di carburante e di controllare le emissioni di gas inquinanti che stanno distruggendo i centri abitati e la qualità dell'aria nella maggior parte delle città cinesi .

Un decreto del Ministero delle Finanze e dell'Amministrazione Statale affari Fiscali , firmato mercoledì 6 agosto 2008 , ha stabilito che l'imposta sui veicoli con motori superiori a 4 litri sarà alzata al 40% ( precedentemente fissata al 20%) . Inoltre, tutti quelli che acquisteranno autovetture con motori tra i 3 e i 4 litri dovranno pagare una tassa pari al 25% , invece che del 15% .

Il decreto entrerà in vigore il 1 settembre .

Per incoraggiare l'acquisto di veicoli di piccole dimensioni il decreto stabilisce che , per l'acquisto di veicoli con motore pari a 1 litro o inferiori la tassa sarà pari a 1% , contro il 3% attuale .

Entrambi i Dipartimenti del Governo , in una dichiarazione pubblicata sul sito web del Governo, spiegano che la revisione della politica fiscale è il frutto di un intero anno (2007/2008) speso nell'intento di riduzione delle emissioni inquinanti e della conservazione energetica .

In Cina la vendita di auto è cresciuta di oltre il 20% annuo , per gli ultimi 3 anni , anche se il ritmo è sensibilmente rallentato al 17.7% del primo semestre di quest'anno .

I dati provenienti dall'Associazione dei Costruttori Automobili di Cina mostrano come le vendite di automobili berlina sia aumentata del 6.79% rispetto allo scorso anno, con 488200 modelli venduti nel solo mese di luglio.

Da gennaio a luglio di quest'anno la vendita di veicoli, inclusi i modelli multiuso e i modelli sportivi, è aumentata del 15.8% , un aumento di 4.100.000 veicoli rispetto al 2007.

Altre cattive notizie per il mercato automobilistico cinese a giugno, quando Pechino ha aumentato i prezzi del carburante di circa il 20% .Gli esperti stimano che l'aumento della tassazione sui veicoli e l'aumento del prezzo del carburante frenino ulteriormente l'acquisto di veicoli commerciali e rafforzino le vendite di veicoli più efficienti e dai consumi ridotti .

 

Fonte: Chinadaily.com.cn

  /p>