Crea sito
 

 

Draghi di Komodo terrorizzano villaggi Indonesia con continui attacchi

 

Isola di Komodo, Indonesia - I draghi di Komodo hanno denti come quelli degli squali ed il loro morso velenoso può uccidere una persona nel giro di poche ore.

Tuttavia gli abitanti dei villaggi, vissuti per generazioni accanto alla lucertola più grande del mondo non hanno mai mostrato paura, fino a quando i draghi hanno cominciato ad attaccare.

Le voci corrono veloci, in queste isole tropicali nel sud-est dell'Indonesia, l'unico posto dove questi rettili in pericolo di estinzione possono essere trovati ancora in natura: 2 persone sono state uccise dal 2007, un ragazzo ed un pescatore. Altri sono stati gravemente feriti dopo essere stati attaccati senza motivo.

Gli esperti sostengono che gli attacchi dei draghi di Komodo siano ancora rari, ma la paura inizia a serpeggiare attraverso questi villaggi di pescatori.

Le lucertole di Komodo, popolari negli zoo di Stati Uniti e Europa, raggiungono i 3 metri di lunghezza, arrivando a pesare circa 70 chilogrammi.

Stime parlano di 2500 esemplari allo stato selvaggio all'interno di un'area pari a 1810 chilometri quadrati, quella del Parco Nazionale di Komodo, in gran parte sulle sue due isole maggiori, Komodo e Rinca.

Le lucertole presenti sulla vicina isola di Padar furono spazzate via negli anni '80, quando i cacciatori sterminarono le loro principali prede, i cervi.

Gli abitanti dei villaggi dicono che i draghi sono affamati e quindi più aggressivi verso l'uomo. I funzionari del parco non sono d'accordo su questo.

Si ritiene che questi animali discendano da una razza di lucertole più grande e proveniente dall'isola di Java o dall'Australia circa 30000 anni fa. Essa può raggiungere i 30 km orari.

Quando cattura una preda la morde freneticamente rilasciando del veleno, secondo un nuovo studio pubblicato questo mese dalla rivista Proceedings of the National Academy of Science.

I lunghi denti rappresentano la sua prima arma. Trasmettono profonde ferite. Il veleno riduce ulteriormente la pressione del sangue nella preda, portandola così più velocemente alla perdita di coscienza.

Quattro le persone uccise negli ultimi 35 anni (1974, 2000, 2007 e 2009), tuttavia i recenti attacchi arrivano quando non dovrebbero arrivare: il governo sta conducendo una campagna per ottenere l'inclusione del parco nella nuova lista delle Sette Meraviglie della Natura

Claudio Ciofi, che lavora presso il Dipartimento di Biologia Animale e Genetica presso l'Università di Firenze, riferisce che, se i Komodo sono affamati possono essere attratti dall'odore di essicazione e cottura del pesce proveniente dai villaggi, e gli incontri possono diventare più frequenti.

Una tradizione popolare racconta di un uomo che sposò una principessa drago. i loro due gemelli, un ragazzo umano, Gerong, e una lucertola ragazza, Orah, furono separati alla nascita.
Tempo dopo Gerong, ormai cresciuto, un giorno incontrò una bestia feroce nella foresta. Ma quando fu vicino ad affrontarla r colpirla con la propria lancia, gli apparve la madre, rivelandogli che i due erano fratello e sorella.
I draghi mangiano l' 80% del proprio peso, restando poi senza cibo per settimane.
Gli abitanti dicono che i draghi sono affamati anche a causa di una politica che vieta dal 1994 agli abitanti di nutrirli.
I locali hanno chiesto recentemente il permesso di poterli nutrire con mangime,  ma i funzionari del parco hanno rifiutato.
Alcuni hanno chiesto di poter costruire un muro di 2 metri attorno ai villaggi, ma anche questa è stata respinta.
I residenti hanno così fatto ripiego su di una barriera di alberi e rami spezzati, ma si lamentano perchè troppo facile per gli animali passarci attraverso.

25 maggio 2009

Fonte: Sapa - AP

 

 

 

 

HomeNotizie mondoNotizie ItaliaNotizie CinaCina mapCina meteoCina fotoAsia fotoDice il saggio