Crea sito
  

Mattel chiede scusa alla Cina

 

"Mattel si assume piena responsabilità per questi eccessivi richiami e chiede scusa a tutto il popolo cinese e ai consumatori che li hanno comprati".

Thomas A. Debrowski

 

Il gigante Americano si scusa ufficialmente con la Cina per aver "Esagerato" con i suoi richiami e accuse ai giocattoli fabbricati in impianti cinesi considerati a rischio.

Una bella figura!!

Ora minimizza tutta la questione mentre nelle scorse settimane aveva scatenato allarmi sulla sicurezza dei prodotti cinesi.

Proprio questi giorni sono ritirate dal mercato americano un milione di culle Made in China dopo essere state additate come responsabili di 2 o forse 3 morti di bambini sotto 1 anno di età.

L'agenzia federale americana che si occupa di controlli ha però minimizzato ed ha dichiarato che non è un problema cinese, ma una progettazione e un assemblaggio sbagliato.

Nel frattempo a Pechino, Thomas A. Debrowski capo operazioni internazionali Mattel così sentenziava:

"La responsabilità dei problemi ricade sulla casa Americana" .

 

 

 

 

 

HomeNotizie MondoNotizie ItaliaNotizie CinaCina mapCina meteoCina fotoAsia fotoDice il saggio