Crea sito

banco fotografico banner Vietnam

Banco Fotografico & Asiaspirit.it

  

News Mondo    News Italia     News Cina     Cina map    Cina meteo     Asia foto     Dice il saggio     Home

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

8 per 1000: credere di pagare le tasse solo allo Stato e cederne senza accorgersi parte al Vaticano

 

Nessuno avverte i contribuenti del sottile inganno nella destinazione della quota dell' 8 per 1000 e così milioni di cittadini italiani credendo di pagare le tasse solo allo Stato involontariamente, senza accorgersi ne cedono una parte al Vaticano.

Il trucco funziona perché l'informazione non spiega il meccanismo dell' 8 per mille.

La legge del 1985 prevede un trattamento a parte per l' 8 x 1000 del gettito Irpef e cioè 950 milioni, con la possibilità tramite la compilazione di un modulo di poterlo assegnare alla chiesa o ad altre confessioni che hanno firmato intese con lo Stato italiano come Ebrei e Valdesi. Lo Stato cessa così di pagare un tot alla chiesa, che verrebbe sovvenzionata solamente con una parte delle tasse dei propri fedeli, per propria scelta.

Quasi tutti sono convinti che non compilando il modulo e cioè non scegliendo, la loro quota di tasse rimanga automaticamente allo Stato, ma così non è !! .

Nessuno destina in realtà il proprio reddito, ma il meccanismo è una specie di sondaggio volontario per cui i soldi corrispondenti alle scelte non espresse vengono comunque ripartiti in base alle percentuali delle scelte espresse.

Questo significa in concreto che:

I cattolici praticanti, pari a circa il 34%, firmano in massa per la chiesa.

Solo il 2% firma per altri culti religiosi.

La maggioranza, circa il 60%, non sigla niente per tacita delega o per non compilare ulteriori moduli.

Solamente il 4% appone una precisa scelta barrando la casella "Stato"  che comporta la speciale destinazione dei fondi per calamità naturali o per i beni culturali nazionali.

La chiesa cattolica così, con il 34% del 40% delle scelte totali espresse, (34% + 2% + 4%) si appropria dei 7/8 del 60% di scelte non espresse, aggiungendo il 52% dell' 8 per mille che viene da cittadini che non hanno espresso la propria volontà di sovvenzionarla.

Ogni anno, questo 52% equivale alla somma di quasi 500 milioni di Euro.

I Valdesi rinunciano alle somme che perverrebbero loro in modo fasullo, cioè da scelte non espresse.

Non è tra l'altro un caso che nessuna legislazione europea preveda che i fedeli possano destinare alla chiesa (cattolica) le tasse altrui, trasformando di fatto ciascuno in contribuente inconsapevole del Vaticano per centinaia di Euro (a testa) ogni anno.

L'unico modo per chi voglia pagare le proprie tasse solo allo Stato è quello di barrare l'apposita casella di "Stato" .

L'informazione pubblica non lo spiega mai.

 

Un articolo di Guido Salvini, Magistrato

[email protected]

Articolo del 16 aprile 2009

Fonte: Epolis

 

All Content © 2007 Created by Bribri