Crea sito
Home
Notizie Mondo
Notizie Italia
Notizie Cina
Cina map
Cina meteo
Cina foto
Asia foto
Dice il saggio
 

Sicurezza fai da te: Milano torna ad armarsi

 

In aumento le richieste di rilascio di porto d'arma dopo anni di calo.

Dal 2006 gli uffici della Prefettura registrano un raddoppio di nuovi rilasci.

Sarà l'insicurezza percepita, sarà la voglia di difendersi da soli, i milanesi che vogliono un'arma in casa sono in aumento.

I dati emergono guardando il numero di nuovi rilasci di porto d'arma: 49 nel 2005 , 97 nel 2006 fino ai 121 del 2007.

Tutto questo nonostante il giro di vite imposto dal Ministero dell'Interno a seguito dei casi come quello Calderini, milanese che nel 2003 con una Colt 45 magnum uccise la moglie, la vicina di casa, ferì tre passanti e si suicidò. Nonostante risultasse malato mentale aveva porto d'armi per uso sportivo e regolarmente si esercitava in poligono assieme a poliziotti.

Da quel momento fu necessario: un certificato del proprio medico curante ed un altro di uno psicologo della ASL in cui si accertasse la salute mentale del richiedente rilascio o rinnovo porto d'armi.

Dopo alcuni anni il giro di vite si è allentato: tutti sanno come sia facile ottenere un certificato dal proprio medico curante e che in assenza di patologie accertate o di denunce esplicite anche l'esame della ASL è solo una pura pratica burocratica.

Oltre all'aumento di persone che circolano armate, vi è un notevole aumento dei ricorsi a istituti di vigilanza privata chiamati a sorvegliare e a proteggere sia obiettivi privati ma anche e sempre più edifici pubblici come i Tribunali.

fonte : epolis