Crea sito
Home Notizie Mondo Notizie Italia Notizie Cina Cina map Cina meteo Cina foto Asia foto Dice il saggio

Tatuaggi cinesi simbolo di una nuova generazione, (restano cattiva arte minore)

 

Il fascino occidentale per i tatuaggi di caratteri cinesi è, in uno strano modo, come un omaggio alla maestria nell'uso del pennello di bambù.

In questo caso però i tatuatori utilizzano aghi al posto di pennelli.

Caratteri cinesi sfoggiati dalle star del NBA, da musicisti e celebrità dello sport come David Beckham fanno sembrare questa una moda ancora più bizzarra, considerando che i tattoo dipendenti non hanno la minima idea di ciò che questi caratteri rappresentano.

Un individuo, magari famoso, potrebbe avere tatuato sul braccio ed esserne ignaro un marchio il cui significato è bastardo.

I tatuatori occidentali, in occidente, di solito non sono cinesi. Spesso non si ha la minima idea del significato del simbolo.

Con uno o due colpi di ago in più e con il carattere errato una ragazza bella e tatuata può portare allegramente un simbolo che annuncia: "sono un cesso".

Questo non sembra avere molta importanza né tra le persone tatuate, così come per i calligrafi cinesi che ci dicono che le parole e il significato non sono essenziali per apprezzare questa antica forma, quest'arte così astratta.

Ma se non capisci il simbolo cinese di "capitale", come hai potuto apprezzare il "Dancing Beijing" logo delle Olimpiadi stilizzato, o una figura stilizzata fatta da un qualsiasi bambino?

I tatuaggi con blocchi di caratteri cinesi non possono avvicinarsi ai tratti selvaggi e spirituali di pennello dei maestri d'arte, come Wang Xizhi della dinastia Jin orientale o Zhang Xu della dinastia Tang, che non metteva il pennello su carta fino a quando non era ubriaco di whiskey bianco.
Alcuni dicono che quando guardano la calligrafia classica sentono le differenti personalità dei diversi artisti che esprimono concetti e parole simili con stili diversi, lasciando che la loro immaginazione faccia funzionare il selvaggio con parole sotto forma di serpenti, draghi e pagode.
Quei simboli erano gli stessi termini utilizzati per descrivere la Cina durante il lungo isolamento dal mondo, prima che l'occidente capisse che l'imperscrutabile oriente è stato estremamente scrutabile se gli stranieri si prendevano la briga di imparare qualche cosa realmente utile sulla cultura cinese.
banco fotografico

 

Novembre 2009

Fonte: Global Times