Crea sito
Home Notizie Mondo Notizie Italia Notizie Cina Cina map Cina Meteo Cina Foto Asia Foto Dice il saggio  

Centinaia di Tartarughe liberate dai Templi di Thailandia - Buona azione che porta solo problemi

 

Thailandia - progetto Huay Ong Kot. Nong Prue district - Kanchanaburi provincia.

Molte delle tartarughe donate sono state raccolte nei Templi, dove la loro sopravvivenza è in pericolo trattandosi di un ambiente inadatto.

Usanza popolare:

La gente Thai crede che la liberazione delle tartarughe conferisca molti meriti.

Uomini d'affari senza scrupoli sfruttano questa convinzione popolare affittando spazi all'interno dei Templi ed alimentando gli animali con Oppio in modo che essi tornino a loro dopo essere stati liberati dai fedeli . Le tartarughe sono così pronte per essere vendute al cliente successivo.

Tartarughe Thailandia sopravvivenza in pericolo

Tartarughe raccolte dai monaci dei Templi - sopravvivenza  in pericolo

 

Molte centinaia di tartarughe vivono all'interno dei Templi Buddisti thailandesi dopo essere state donate da persone che le acquistano con lo scopo di liberarle. Tutto questo secondo un'usanza popolare che esorta a compiere atti di merito.

Il progetto Huay Ong Kot afferma di aver in custodia anche molti rettili in cattive condizioni di salute dopo essere stati mantenuti in acque sporche.

Il progetto, sotto il patrocinio Reale, curerà e riabiliterà i rettili salvati cercando inoltre di promuovere e convincere i Templi a NON accettare ulteriori animali in dono dai fedeli, pratica 'meritoria' sbagliata che fa più male che bene.

Nel 2003 una analoga iniziativa del progetto ha permesso la liberazione di 250 tra tartarughe e testuggini, spostate dal Wat (Tempio) Bowon Niwet ad un bacino idrico a Bang Sai, nella provincia di Ayutthaya.

Un veterinario del progetto ha dichiarato che i circa 400 esemplari liberati ieri sono stati trasferiti dai Templi in centri di ricerca a Bangkok e Suphan Buri.

Gli esemplari saranno portati in luoghi dove possa esserci adeguata sorveglianza contro i bracconieri e dove vi siano adeguate fonti idriche e di cibo.

Le zone in cui gli animali verranno rilasciati dopo la riabilitazione saranno tenute segrete per paura di bracconaggio.

 

Luglio 2008

fonte: BangkokPost